Il “baratto” anche per le vacanze.

Andare in vacanza ne­gli Stati Uniti gratis. Ci sono esperienze di famiglie italiane che da quindici anni lo fanno mediante lo scambio di casa (un’e­sperienza che in Italia coin­volge circa otto­mila persone ed è in forte cresci­ta). 
Si barattano gli appartamenti e ville in mezzo mondo, persino una fattoria del Settecento in Borgogna.
A chi viag­gia in questo modo non importa che il valore delle case sia equiva­lente, l’obiettivo è trovare un posto che faccia al caso proprio in quel momento, e non si tratta per forza delle vacan­ze estive: si può scambiare casa in ogni momento dell’anno, per un week-end o un soggiorno di stu­dio, ecc. Per farlo basta iscriversi a uno dei siti specializzati – www.scam­biocasa. com, www.intervac-ho­meexchange. com, oppure www.homelink.it sono solo i più noti, con decine di migliaia di i­scritti in tutto il mondo –, postare le informazioni sulla propria casa e aspettare le offerte di scambio. Esiste anche una gui­da sull’argomento appena pubblicata. una specie di istruzioni per l’uso. La filosofia della gratuità – un vero e proprio stile di vita – sta contagiando fette sempre più rile­vanti della nostra società. Non si tratta solo della crisi: la nuova au­sterity economica in molti casi è stata soltanto l’occasione perché in tanti cominciassero ad accorgersi di ciò che alcune piccole nicchie predicavano già da un po’, e cioè che il denaro non è l’unica misura del valore delle cose. E spesso non è neanche la migliore. 
 

——-
Rendi possibili i tuoi obiettivi:

www.targetnavigator.it
www.facebook.com/TargetNavigator
www.twitter.com/TargetNavigator
www.progettodimostra.it<