Assemblea annuale terziario Innovativo

 Si terrà martedì 19 alle ore 18 al termine dell’assemblea della sezione Terziario Innovativo Comunicazione di Confindustria Bari e Barletta Andria Trani la presentazione del libro ‘L’impresa virtuosa – Crescere e innovare in periodi di recessione’ di Roberto Lorusso (Editori riuniti – University press).

L’Assemblea sarà l’occasione per definire le linee programmatiche per l’attività della Sezione per il 2010, che avranno come punto di riferimento le linee programmatiche per l’attività dell’Associazione presentate dal presidente Laterza nell’ultimo Consiglio Generale. 

Le tematiche su cui saranno creati gruppi di lavoro, coordinati dal presidente della sezione Domenico Favuzzi, con l’obiettivo di far emergere esigenze ed istanze degli oltre 400 associati della sezione T.I.C. (la più numerosa della territoriale Bari e Barletta Andria Trani) sono l’internazionalizzazione e l’innovazione.

La presentazione del libro di Roberto Lorusso, imprenditore associato alla sezione TIC e consulente per l’innovazione e l’apprendimento continuo, consentirà di affrontare il tema della crescita e dell’innovazione delle imprese in periodi di recessione o, come quello attuale, di una lenta ripresa economica. 

Nel saggio l’autore si interroga su quanto viene richiesto agli imprenditori di oggi, ma soprattutto a quelli di domani; uno sguardo nuovo sul futuro e una risposta al quesito che molte imprese si stanno ponendo: quale il modello di sviluppo da ricercare? Da questo interrogativo scaturiscono temi quali la sostenibilità ambientale, il lavoro femminile, l’innovazione nei processi decisionali e gestionali, nonché la capacità di attrarre talenti e di costruire una squadra creativa. 

Ed è su questi problemi che l’autore invita a maturare una riflessione e avanzare proposte perché è grazie a tali pratiche che si costruisce la legittimazione sociale, un bene tanto impalpabile quanto prezioso per la vita di un’azienda, soprattutto in periodi di difficoltà come quello attuale; secondo l’autore etica e profitto possono dunque andare di pari passo e, in questo, l’adozione di comportamenti ispirati alla responsabilità sociale faranno la differenza.