Conosciamo il valore reale della famiglia?

A giorni, con la festa del Natale, ricorderemo la Famiglia di Nazareth come esempio di stile di vita. Alle personali riflessioni di ciascuno di noi vorrei aggiumgere queste parole di Papa Benedetto XVI: "La famiglia, nata dal patto di amore e di offerta totale e sincera di un uomo e di una donna nel matrimonio non è una realtà privata, chiusa in se stessa. Essa per sua propria vocazione offre un meraviglioso e decisivo servizio al bene comune della società e alla missione della Chiesa. In effetti, la società non è una mera somma di individui, ma il risultato di relazioni fra persone, uomo-donna, genitori-figli, fra fratelli, che hanno il proprio fondamento nella vita familiare e nei vincoli di affetto che da essa derivano. Ogni famiglia offre alla società, attraverso i suoi figli, la ricchezza umana che ha vissuto. Con ragione si può affermare che la salute e la qualità delle relazioni familiari dipende dalla salute e dalla qualità proprio delle relazioni sociali".

"Un ambiente familiare sereno e costruttivo, con i suoi doveri domestici e i suoi affetti, è la prima scuola di lavoro e lo spazio più indicato perché la persona scopra le proprie potenzialità, coltivando, oltre al desiderio di migliorarsi,  le sue più nobili aspirazioni. Inoltre la vita familiare insegna a vincere l’egoismo, ad alimentare la solidarietà, a non disprezzare il sacrificio per la felicità dell’altro, a dare valore al buono e al giusto, e ad applicarsi con convinzione e generosità alle aree del benessere comune e del bene reciproco, essendo responsabili di fronte a se stessi, agli altri e all’ambiente".

Auguri.