A lavoro con mamma

asiloCarissimi, vorrei condividere con voi questa bellissima iniziativa della “Brembo” di Bergamo, una ditta del settore della componentistica meccanica, raccontata sull’Avvenire di qualche settimana fà.
Non per tutti l’estate è un periodo di relax e divertimento, soprattutto per i genitori che hanno solo qualche settimana di ferie, contro i tre mesi di vacanza dei figli.
Nessun problema però: quest’azienda ha pensato di ospitare i figli dei dipendenti in alcuni spazi aziendali trasformati in centri ricreativi, con giardini esterniI bambini possono andarci quando e quanto vogliono, anche solo per poche ore, per un giorno, o per settimane, in base alle esigenze dei genitori.
Il genitore/lavoratore può così usufruire di molteplici vantaggi: costi vantaggiosi in cambio di un buon servizio, orari di custodia flessibile ed adattabile alle esigenze lavorative, riduzione dello stress da viaggio per la gestione dei figli…e perché no, una sbirciatina al pargoletto durante la pausa caffè.
I genitori si sentono tranquilli, perché i propri figli trascorrono il tempo qualche metro più in là dalla loro scrivania, in un posto sicuro, seguiti da educatori e personale specializzato. Il tutto si traduce in maggiore produttività per l’azienda, riduzione delle assenze, miglioramento del clima aziendale e della vita dei dipendenti.
Credo che sarebbe positivo se anche altre aziende, magari quelle delle nostre parti, per un momento abbandonassero la ricerca continua dell’utile aziendale, e imitassero la Brembo in questa bellissima iniziativa.