Pace e giustizia sempre nel cuore dei giovani

Delusione e scoraggiamento sono i sentimenti purtroppo più diffusi in questo momento storico tra i giovani. Le ragioni sono tante: il più alto tasso di disoccupazione mai registrato prima, il decadimento di valori forti, la mancanza di punti di riferimento… Non mi interessa, però, fare un’analisi sociologica sulla crisi giovanile, ma indicarne possibili vie d’uscita.
Voglio far luce su tutte quelle esperienze che contribuiscono a tessere una rete di relazioni virtuose per la creazione di un mondo di pace e giustizia.
Gli indignatos (quelli non violenti) che hanno levato il loro grido contro i potenti del XXI secolo: banche, finanzieri e governi corrotti.
I giovani impiegati nelle cooperative dei luoghi confiscati alle mafie, che con coraggio e operosità si fanno garanti di percorsi di legalità.
Infine, i tanti ragazzi che con gioia e umiltà decidono di dedicare un anno della propria vita al servizio della comunità con i progetti del Servizio Civile.
Mi rivolgo a tutti i giovani che in questo momento hanno perso la fiducia nel futuro: questi esempi vi facciano capire che i vostri valori e il vostro impegno (entrambe le cose, non solo una!) possono portarvi a conquistare grandi mete.
——-
Rendi possibili i tuoi obiettivi:

www.targetnavigator.it
www.facebook.com/TargetNavigator
www.twitter.com/TargetNavigator
www.progettodimostra.it