Martina 2020: Il futuro della città inizia ora

“Una città verde colorata d’arte”. Sarà così nel 2020 Martina Franca (TA) secondo le intenzioni dell’associazione Martina 2020. Nonostante le fatiche della settimana 30 persone, tra imprenditori, insegnanti, studenti e commercianti, giovani e meno giovani, determinati e demoralizzati, hanno deciso di dedicare un week end allo studio e al confronto per progettare il futuro della loro amata città. Il mio compito è stato quello di guidare e facilitare la discussione verso i problemi più sentiti per ricercare soluzioni ardite e generose, come solo i sognatori sanno fare.
Per progettare al meglio, non poteva esserci strumento migliore della pianificazione strategica, quel processo nel quale si stabilisce una Visione a lungo termine e si cerca di capire quali passi compiere per raggiungere il futuro desiderato.
Solo stabilendo qual è il nostro sogno, possiamo capire come raggiungerlo e, dunque, avere una direzione. Al contrario, il rischio è quello di non capire dove muovere i propri passi e non raggiungere mai quella condizione che io chiamo “felicità”.
Qualcuno potrà dire: “ma il 2020 non è un orizzonte temporale troppo lontano in un mondo in continuo mutamento?”. Ma chiediamoci: in un mondo in cui ormai tutto è diventato frenetico, nella società dell’usa e getta, cos’è che cambia in continuazione? L’effimero. Ciò che possediamo (e a volte ci possiede). Le relazioni e i sogni per divenire grandi ed essere condivisi hanno bisogno di tempo”.
E non solo. E’ necessaria la dedizione e l’audacia di persone generose come i 30 martinesi che vogliono la loro città, “verde, colorata d’arte”.