L’esempio americano

empire-stateAnche se la fine dell’estate è ormai vicina, i consumi energetici per il nostro “benessere” causati dall’accensione dei climatizzatori non si arresteranno, se si pensa che tra pochi mesi saremo costretti ad accendere le caldaie per riscaldare le nostre case; il tutto con un continuo consumo di energia e un notevole impatto negativo sull’ambiente. Ma come possiamo fare per aiutare il nostro pianeta? La società proprietaria del famoso grattacielo di New York, l’Empire State Building, ha deciso di investire 13 milioni di dollari per renderlo più efficiente, rivestendo le oltre 6.100 finestre del grattacielo con una sottile pellicola isolante, in modo da lasciare fuori il freddo e il caldo esterno. L’effetto è un bel vantaggio sull’ambiente pari a quello ottenuto togliendo dalla strada 20 mila automobili, anche se per i primi risultati ci vorrà un po’ di tempo.
Ovviamente le dimensioni delle nostre strutture sono diverse, ma credo che se si attuasse una politica sostenibile comune, se anche le nostre case, uffici e negozi adoperassero sistemi analoghi, i vantaggi sarebbero molteplici, innanzitutto per l’ambiente, e perché no, anche per le nostre tasche.