La carta “verde”

algaOggi vi voglio raccontare un’idea innovativa e davvero geniale di un gruppo di studenti di un istituto in provincia di Udine: trasformare le alghe in carta. Si tratta dell’alga Posidonia, che finora è stata utilizzata come rivestimento per cofanetti di gioielleria e come base per lavori artistici; ma i ragazzi ne hanno fatto un prodotto innovativo, ecologico e di talento. Dopo essere stati premiati come “Miglior prodotto innovativo”, i ragazzi studieranno come rendere la carta marina un prodotto da vendere sul mercato, e cercheranno dei finanziamenti, perché c’è bisogno di qualche macchinario. La motivazione è forte; la trasformazione delle alghe avviene con processi rispettosi dell’ambiente, evita il classico taglio dell’albero, e aiuta i comuni nella costosissima ripulitura delle spiagge. Il tutto con un grande vantaggio per l’ambiente, per l’economia, e perché no, per i nostri ricordi…avere tra le mani un foglio di carta che profuma di mare anche d’inverno, non può che ricordarci i bei momenti passati in spiaggia!