Esiste ancora la coscienza?

Nel guardare i fatti di cronaca politica, economica e sociale che riempiono i giornali di questo ultimo periodo la domanda  mi è venuta spontanea. E come sempre accade, quando ti poni una domanda e cerchi la risposta, ti capita di trovarla quando meno te l’aspetti (in realtà è la ricerca che ti fa leggere quello che in altre condizioni non avresti letto). E così ho letto un brano di Newman che risponde alla mia domanda: "
Al giorno d’oggi, per una buona parte della gente, il diritto e la libertà di coscienza consistono proprio nello sbarazzarsi della coscienza, nell’ignorare il Legislatore e Giudice, nell’essere indipendenti da obblighi che non si vedono. […] La coscienza è una severa consigliera, ma in questo secolo è stata rimpiazzata da una sua contraffazione, di cui i diciotto secoli passati non avevano mai sentito parlare o dalla quale, se ne avessero sentito, non si sarebbero mai lasciati ingannare: è il diritto ad agire a proprio piacimento" (Lettera al Duca di Norfolk, Milano 1999).
——-
Rendi possibili i tuoi obiettivi:

www.targetnavigator.it
www.facebook.co m/TargetNavigator
www.twitter.com/Targ etNavigator
www.progettodimostra.it