Puoi essere una Cloud Organization - robertolorusso.it

Puoi essere una Cloud Organization

 

Ho realizzato una matrice, identificando le due variabili da considerare per un corretto posizionamento delle organizzazioni rispetto

alla possibilità di essere una Cloud Organization.
Nello specifico, sull’asse delle ordinate ho inserito la variabile “Consumo di ICT” che non deve essere considerato un parametro meramente economico (quanto un’Azienda spende in Euro per la propria infrastruttura tecnologica) ma sta ad indicare il grado di pervasività delle tecnologie informatiche come strumento sia di gestione del business che di comunicazione.
Sull’asse delle ascisse, invece, ho inserito la variabile “Apprendimento e miglioramento continuo” concetto riveniente dalle Learning Organization che, come noto, attivano e promuovono circuiti virtuosi basati sulla condivisione di informazioni e competenze al servizio del bene comune.
Secondo il valore assegnato a ciascuna variabile (poco-molto, basso-alto), si generano quattro quadranti.
Facciamo ora un rapido identikit delle organizzazioni inserite in ciascuno di questi quadranti.

 

quadrante CO


Nel quadrante grigio, siamo di fronte ad una organizzazione che non è attenta all’apprendimento e miglioramento continuo né tanto meno fa utilizzo di strumenti informatici per la gestione dei processi o del lavoro cooperativo e ben poco per la produttività individuale.
In questo caso è possibile che ci si trovi in un contesto aziendale in cui operano poche persone e che l’azienda operi in una zona geografica molto circoscritta con processi di business elementari.
Nelle aziende che rientrano nel quadrante arancione, è molto alta l’attenzione verso apprendimento e miglioramento continuo, ma questo (stranamente) non è adeguatamente supportato dall’utilizzo di strumenti e tecnologie informatiche. E’ quasi certo un uso personale di strumenti di produttività individuale ma non certo quelli per mettere in comunione competenze, documenti, progetti e tanto altro. Sicuramente c’è il rischio che si viva nel disordine con spreco di energie.
Nel quadrante blu, ci si trova in una condizione laddove i processi aziendali sono molto ben codificati, con probabilità anche assistiti da un sistema di qualità certificato e sicuramente molto ben gestiti da un sistema informativo gestionale evoluto ed integrato (ERP). L’impresa non fa progressi perché manca l’interesse all’apprendimento ed al cambiamento: “tanto le cose funzionano bene!”
Nel quadrante verde, invece, siamo in Paradiso: questa è l’organizzazione dei nostri sogni con un alto livello di performance e di innovazione.
Le persone utilizzano al massimo le tecnologie informatiche più innovative che sono messe a disposizione della creatività aziendale che cresce per effetto di un atteggiamento complessivo aperto al cambiamento.
L’unico rischio che si potrebbe generare è costituito dagli alti costi delle tecnologie utilizzate e delle infrastrutture a supporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *